Logopea

Soltanto il vento ricorda

In Eventi on 02/06/2010 at 19:48

Ancora una positiva conferma per la compagnia Maschere & Guitti, sorta nove anni fa – per iniziativa di Armando Saveriano e Giovanni Vesta – in seno alla scuola media statale Francesco Solimena di Avellino.

Venerdì 28 maggio, alle ore 11, nella palestra dell’istituto, si è tenuto il saggio-spettacolo del modulo PON Il potere conativo della parola (che collegava scrittura creativa, arte drammatica e musica), progetto affidato all’esperto esterno Armando Saveriano.

Titolo del lavoro scenico, costruito su testi dello stesso Saveriano – con alcuni inserti tratti dalle opere dei poeti irpini Pasquale Martiniello e Annamaria Gargano – Soltanto il vento ricorda. Denominazione intrigante, che evoca passione e nostalgia, dolcezza e poesia, per uno spettacolo molto vario e denso, che non ha risparmiato argomenti sociali, né trascurato conflitti interiori e contraddizioni storiche, nella sua complessa struttura di monologhi e brani d’insieme, in bilico tra commedia e dramma esistenziale.

Pantomime e balletti sono stati studiati dalla coreografa Lorella Pericolo, mentre la regia è stata affidata come di consueto al bravo e inappuntabile Giovanni Vesta, curatore anche della sceneggiatura, della ricerca musicale, e del vocal coaching con la collaborazione artistica della giovane Anna Rotaniello.

I ventitré attori in erba – tutti studenti dell’istituto – si sono prodotti nella recitazione, nel canto e nella danza con una resa estremamente equilibrata. Nessuno di essi è apparso sotto tono: anzi, vieppiù caricati dalla presenza dei compagni di classe, dei docenti e della dottoressa Maria Saggese, dirigente della Solimena, affettuosa ma severissima, essi hanno dato molto di più che non durante le prove generali, aspetto positivo – questo – che ha evidenziato piacere, passione e predisposizione per il teatro.

Logopea



Annunci