Logopea

Memorie e fantasie

In Eventi on 15/10/2011 at 21:34

Tralasciate le inventive sapide e mirate, che prevalevano nella sezione La curva dell’errore del precedente volume La persistenza del dubbio (qui la recensione), Armando Saveriano apre senza sforzo apparente le finestre suggestive di grani del passato, affollando i versi di personaggi familiari melodrammatici, e annunciando, già nell’infanzia, la propria predestinazione malinconica; parallelamente, lo sperimentatore che è in lui gioca tra gli alambicchi e le formule del nonsense, creando l’ossimoro di un automatismo controllato da una mente astuta e demiurgica.

Il titolo Lomografia punto 6 allude alle immagini di estrema definizione che sembrano nitide e sbalzate, mentre intorno lo scenario e lo sfondo si fanno incerti, opachi, distanzianti. Sei le sezioni, ognuna delle quali contiene una rosa di altrettanti componimenti: provocazioni semantiche, sberleffi e spine pungenti da un passato che respinge il tempo immergono il lettore in un’atmosfera ora perfettamente identificabile, ora bizzarra e cimentante.

La lettura non è semplice, eppure Saveriano sembra incoraggiare anche il fruitore più pigro ad accantonare la ricerca per immergersi nel senso sonoro di un caleidoscopio stralunato e alieno, tuttavia di sicuro fascino.

Per un assaggio del nuovo volume di Armando Saveriano, l’occasione giusta è fissata per sabato 22 ottobre alle 17, presso il Centro Sociale “Samantha Della Porta” di Avellino: sarà l’evento conclusivo di singolareplurale, primo ciclo della rassegna equilibri, ideata e diretta da Giovanni Vesta per l’Associazione Culturale Logopea.

Moderatore, per l’occasione, sarà il poeta e scrittore Stefano Santosuosso, chiamato a bilanciare gli interventi del critico Pasquale Gerardo Santella e dello scrittore Simone Lucciola, ad introdurre le note di Eduardo Petrillo, e a presentare le belle interpretazioni degli attori Tiziana Correale, Costantino Pacilio, Luigi Palmisano ed Alex Saveriano.

Logopea

Annunci