Logopea

E. P. – Il mondo in quattro versi

In Eventi on 18/03/2012 at 22:44

La facoltà interlocutoria della poesia sui temi più vari dell’indagine umana e delle ipotesi trascendenti offre l’occasione per una disamina dello spazio intermedio tra la sfera collettiva e quella individuale.

I motivi e le problematiche sociali ed esistenziali sono intessuti di rimandi al vissuto personale nell’ordine storico di genesi e consequenzialità. Nei versi, il poeta decanta la pena, la lotta e l’estasi che la sublimazione salvifica della poesia esige. I temi dell’amore, della morte, della sofferenza e della rinascita si alternano ad immagini acquietanti o malinconiche, a pagine epiche, anticonformiste e contestatrici, aderenti ad una morale che spesso prende la distanza da quella comunemente intesa dai benpensanti.

La poesia è polimorfa, è un caleidoscopio che incanta o disturba, infervora o affina la malinconia; può dirsi riuscita quando provoca empatia o una veggente ubriacatura di mente e di sensi. La poesia è antica quanto il mito, quanto la nascita dell’universo, quanto la tragedia e la commedia della scena umana: sua è la rappresentazione del tutto e del particolare. Contiene spunti innumerevoli che toccano filosofia e società in costante rinnovamento, che corteggiano l’estetica e stuzzicano la psicologia. La poesia, insomma, è tanto speculazione ardita ed intrigante, quanto salvezza spirituale ed etica.

Ma cosa ne pensano i giovani, della poesia?

E.P. – Il mondo in quattro versi, appuntamento conclusivo del ciclo 2 della rassegna letteraria equilibri, ideata e diretta da Giovanni Vesta per l’Associazione Culturale Logopea, tenterà di scoprirlo in un interessante confronto intergenerazionale sulla poesia contemporanea con due artisti della parola: gli scrittori Annamaria Gargano ed Armando Saveriano, con i quali gli allievi di alcune classi del liceo scientifico “V. De Caprariis” di Atripalda potranno avviare un costruttivo dibattito, sabato 24 marzo alle 10 nella chiesa cittadina di S. Nicola da Tolentino.

A raccordare i diversi momenti della matinée sarà la giornalista Barbara Guerriero, che si avvarrà del giovane attore Saverio Russo per l’interpretazione di brani scelti, e della presenza in sala del prof. Giovanni Basso, dirigente scolastico del liceo “De Caprariis” e della dottoressa Nancy Palladino, assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Atripalda, che ha fortemente sostenuto l’arrivo di equilibri nella dinamica città irpina.

Logopea

Annunci