Logopea

Il giardino che ti salva

In Eventi on 20/10/2010 at 10:08

Doveroso omaggio a Marco Amendolara, studioso, poeta, traduttore salernitano (1968-2008) nella città natale, grazie alla radicata stima e all’indeperibile affetto di Mario Fresa, che organizza (per SalernoPoetica: Fuochi, Derive, Sperdimenti sulla Poesia Contemporanea), giovandosi dell’apporto collaborativo delle associazioni L’Arca Felice e Logopea, C’è comunque un giardino che ti salva…, una serata di letture e discussioni presso la libreria Liberis, sabato 23 ottobre alle 17,00.

A relazionare sulla poetica e sulle meritevoli opere, sugli intenti e sulle fertili attività del giovane scomparso, i critici Carlo Di Lieto e Ugo Piscopo. A interpretare la voce, o meglio, le voci di Marco, due attori di generazioni distanti: Armando Saveriano e  Costantino Pacilio, già più volte ascoltati in tandem.

Amendolara, laureato in filosofia e in lettere moderne, ha prodotto volumi di saggistica, pamphlets, sillogi, e ha curato traduzioni dal latino, straordinariamente efficaci nella loro chiave di contemporaneità. Autore precocissimo, lo ricordiamo particolarmente perspicace ed esatto nel notevole saggio La musa meccanica (PellicanoLibri, 1994), testo base e imprescindibile per le poetiche e per l’analisi sullo sviluppo storico-letterario del genere. A seguire, tra le numerose pubblicazioni, Doppio magma. Arte e scrittura in Soffici, Savinio, De Pisis, Cremona (Tesauro, 2002), premio Dickinson; il tensioso e rabbrividente L’amore alle porte (Plectica & Bishop, 2007), e la raccolta integrale dell’opera La passione prima del geloPoesie 1985/2006 (Ripostes 2007).

Logopea

Annunci